More

    Tetto al prezzo del petrolio russo? Sogno bagnato che può anche realizzarsi…

     

    Gli Stati Uniti stanno discutendo con i loro alleati europei un tetto al prezzo del petrolio russo. L’obiettivo è quello di mantenere il petrolio russo sui mercati internazionali, ma di limitare le entrate di bilancio per scoraggiare la Russia dal continuare la guerra in Ucraina, o almeno questa è la teoria presentata da USA e Europa.

    Riuscirci sarebbe prendere i proverbiali due piccioni con una fava: da un lato, sia gli Stati Uniti che l’Europa, che finora hanno subito le conseguenze più gravi dell’azione sanzionatoria, riuscirebbero a non escludere dai propri mercati il petrolio russo, evitando ulteriori picchi dei prezzi.  D’altra parte, pagare il petrolio russo a prezzi di mercato non è un’opzione appetibile perché i proventi delle esportazioni di petrolio e gas costituiscono una parte consistente del bilancio russo e permettono anche di pagare il bilancio militare.

    Il Segretario del Tesoro americano Janet Yellen ha detto le cose senza mezzi termini all’inizio di questa settimana: “Penso che quello che vogliamo fare è mantenere il petrolio russo sul mercato per tenere bassi i prezzi globali e cercare di evitare un picco che causi una recessione mondiale e faccia salire i prezzi…

    ALSO READ  Beatrice Valli sexy nella “piscina dei peccati”/ Che succede dopo le nozze?

    Recent Articles

    Related Stories

    Leave A Reply

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Stay on op - Ge the daily news in your inbox