More

    la morte storica che va in scena a Bucha – Libero Quotidiano

    Giovanni Sallusti

    C’è un’altra morte che va in scena a Bucha, a Borodyanka, a Irpin, in tutte le città martirizzate dai macellai russi. È una morte meno efferata e irredimibile, ma non meno conclamata, è una morte storico-politica, e scomoda le fattezze di Angela Merkel. Soprattutto, la sua postura quindicennale verso il Macellaio in capo, Vladimir Putin. Il quale, è cronaca, per lungo tempo ha mostrato all’esterno un volto dialogante (non all’interno, dove gli oppositori sono stati da subito o avvelenati o spediti in Siberia, come da imperitura scuola Kgb), tanto da tessere relazioni diplomatiche ed economiche con l’intera classe dirigente europea. Eppure, la leadership è una lama a doppio taglio, ti espone oltre la cronaca, ti presenta le sentenze della Storia. E la mattanza insensata, bestiale, novecentesca (perché Putin lì è fermo, al rimpianto per la “catastrofe geopolitica” rappresentata dal crollo dell’Urss) che l’Armata Rossa lascia dietro di sé rovescia completamente il racconto che facevamo soltanto quattro mesi fa, al passo d’addio della Cancelliera.

     

     

     

    GRANDE ABBAGLIO

    Allora, lasciava la regina incontrastata d’Europa, l’attrice…

    ALSO READ  BAY vs VIL Live Score Dream11 Prediction Lineup Kick-Off Champions League Bayern Munich vs Villarreal

    Recent Articles

    Related Stories

    Leave A Reply

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Stay on op - Ge the daily news in your inbox