More

    Gabriele D’Annunzio fascista?/ L’alleanza con Hitler rovina il rapporto con Mussolini

    Nel corso della sua vita Gabriele D’Annunzio è stato accusato di avere delle simpatie per il fascismo anche se D’Annunzio ha nutrito qualche diffidenza nei confronti di Benito Mussolini e del suo partito. Tra i due, ci fu sempre un rapporto incentrato sui giochi di rapporto di giochi di potere e nonostante il politico italiano finanziò la sua spedizione e lo ammirasse come poeta, giornalista e scrittore il rapporto tra i due si incrinò definitivamente con la salita al potere di Hitler. Il capo di stato tedesco era ritenuto dal poeta un “Pagliaccio feroce” e quando l’Italia e la Germania si allearono, il capo di stato italiano iniziò a controllare il poeta non fidandosi più delle sue iniziative. Con la morte del poeta, il 1 marzo 1938 il regime fascista volle celebrare il poeta con un funerale di stato.

    Gabriele D’Annunzio, la prima guerra mondiale e l’ascesa al fascismo

    Gabriele D’Annunzio, classe 1863 e morto nel 1938; è stato poeta, giornalista, drammaturgo, politico e militare italiano. E’ un grande simbolo del decadentismo ed è anche una celebre figura nella prima guerra mondiale. D’Annunzio decide di partecipare alla guerra per provare una…

    ALSO READ  Guendalina Tavassi, come sta?/ “Assente per accertamenti”, parla il fidanzato

    Recent Articles

    Related Stories

    Leave A Reply

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Stay on op - Ge the daily news in your inbox