More

    Ucraina, Conte “pattina” sulle spese militari con Draghi. E Il premier sale al Colle

    Lo vede, lo ascolta e dopo averlo salutato ordina l’auto: “Portatemi al Colle”. E’ l’epilogo dell’incontro tra Mario Draghi e Giuseppe Conte che apre qualsiasi scenario. Il premier, nella nota istituzionale che segue la visita del leader del M5s, ripete che intende “rispettare e ribadire con decisione gli impegni Nato sull’aumento delle spese militari al 2 per cento del Pil”. E’ il giorno in cui il governo traballa nel triangolo Palazzo Madama, Palazzo Chigi e Quirinale. Draghi vuole contarsi mentre Conte chiede tempo: “L’incremento non ora, non ora. Ma graduale, graduale”.  E’ durato un’ora e mezza. Ed entrambi, Draghi e Conte, sono rimasti sulle loro posizioni. L’incontro tanto invocato c’è stato, ma non è stato risolutivo. Anzi. L’innesco è partito dall’odg di FdI in Senato. E’ quello sull’incremento delle spese militari che il M5s aveva già approvato alla Camera. E’ un’insidia.  

    Abbonati per continuare a leggere

    Sei già abbonato? Resta informato ovunque ti trovi grazie alla nostra offerta digitale

    Le inchieste, gli editoriali, le newsletter. I grandi temi di attualità sui…

    ALSO READ  Florence Pugh vs Harry Styles high: How tall are they?

    Recent Articles

    Related Stories

    Leave A Reply

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Stay on op - Ge the daily news in your inbox