More

    Le chat segrete dei leghisti filorussi: “Siamo 40 parlamentari”

    Nei gruppi WhatsApp si condividono i link di Byoblu della propaganda russa e metodi per aggirare il presunto oscuramento del sito Sputnik, mentre per le notizie dal campo ci si riferisce al reporter in Donbass “per amore della libertà” Nicola Rangeloni

    Sono le buche del loro dissenso. Trincee WhatsApp dove i deputati e i senatori leghisti condividono quella che chiamano “controinformazione rispetto al mainstream russofobo”. Le chat in questione sono almeno tre. E raccolgono i mugugni dei leghisti che sull’ “operazione militare speciale”, e quindi anche su Vladimir Putin, conservano la purezza delle origini (ben dettagliata dal “vecchio” Matteo Salvini).  Sono in tutto una quarantina i parlamentari della Lega che hanno una posizione critica nei confronti di Kyiv, della Nato,  delle sanzioni imposte a Mosca… Seguono l’invasione dell’Ucraina, che forse non considerano totale, condividendo i link della propaganda russa. Le notizie vengono dettate dal sito Sputnik che qui sarebbe oscurato, “ma con Firefox si apre”.

    Nelle chat filoputiniste non può mancare “la libera informazione di  Byoblu”, già oracolo delle battaglie no vax e no green pass (i componenti di queste chat sono gli stessi che si opposero  alla dittatura…

    ALSO READ  Champions League virtuale per i giovani pazienti del SantobonoPausillipon

    Recent Articles

    Related Stories

    Leave A Reply

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Stay on op - Ge the daily news in your inbox